Scomparso Tommaso Blonda, prefetto di Matera dal 1993 al 1995

Fu tra i promotori dell’associazione “Antiracket Falcone e Borsellino” e della Fondazione Antiusura “M. Cavalla”

Tommaso Blonda (ph. Cisterninonotizie.it)

Tommaso Blonda (ph. Cisterninonotizie.it)

“Nella mattinata di oggi 8 gennaio 2016 è venuto a mancare il dott. Tomaso Blonda, Prefetto della Provincia di Matera dal 1993 al 1995. E’ stato un periodo contrassegnato da un intensa azione, condotta all’unisono con l’autorità giudiziaria, di prevenzione e repressione di alcune organizzazioni criminali che si erano insediate nei territori di Matera, Montescaglioso e nella fascia del Metapontino”.

A darne notizia l’ufficio stampa della prefettura materana insieme al ricordo degli anni difficili in cui si trovò ad operare con “le confische e gli sgomberi forzosi di immobili nel rione Sassi di Matera e lungo la costa Jonica, tutti beni sottratti alla criminalità organizzata”.

“Il Prefetto Blonda” è detto nel comunicato “ha promosso la costituzione, in questa Provincia, dell’associazione ‘Antiracket Falcone e Borsellino’ e della Fondazione Antiusura ‘M.Cavalla’. Durante la sua permanenza la Prefettura di Matera era punto di riferimento per gli amministratori locali, per il mondo economico e culturale della Provincia. Interpretando i sentimenti di molti si esprime il cordoglio e la vicinanza alla famiglia”.

Share Button