Puglia, concorso infermieri: tarantini rischiano di essere tagliati fuori

Questionario OspedaleRischiano di essere tagliati fuori, i tarantini, dal concorso per 150 posti di infermiere, la cui revoca e’ stata ufficializzata nel giorno della vigilia di Natale, con pubblicazione su Bollettino Ufficiale della Puglia. Revoca conseguente all’adesione al Concorso Unico Regionale affidato dalla Regione Puglia alla Asl di Bari. Una beffa per i candidati della città dei due mari, le cui domande di partecipazione alla competizione, ora regionale, non sarebbero automaticamente valide. Anzi, sarebbero annullate, tranne quelle di chi si sarà iscritto al concorso anche tramite Azienda sanitaria locale barese. Lo stesso varrebbe per le altre province.

Restano diversi aspetti da chiarire a questo punto, a partire dal numero dei posti in ballo. Centocinquanta possibili contratti da infermiere, saranno da considerarsi in riferimento a tutto il territorio regionale? E ancora, cosa cambierà nelle modalità di partecipazione? Saranno garantite, poi, la concorrenza e la libera partecipazione? Infine, qual è la domanda di infermieri realmente necessaria alle strutture ospedaliere della Puglia? Quesiti tutti sollevati da Nurse24.it, sito di informazione infermieristica nazionale. Le risposte alla Regione, che avrà da fare i conti prima col piano di riassetto ospedaliero.

Share Button