Progetto CNR tra Puglia e Basilicata per valorizzazione patrimonio culturale

Sottosuolo Antropico Meridionale - l'area e i comuni interessati

Sottosuolo Antropico Meridionale – l’area e i comuni interessati

Il Comune di Taranto ha aderito al progetto “Il sottosuolo antropico meridionale. Religione, infrastrutture, civiltà rupestre e buona pratica: un itinerario alla scoperta dei luoghi sotterranei fra storia urbana e progettazione sostenibile ” in collaborazione con il Centro Nazionale delle Ricerche e presentato dalla dott.ssa Roberta Varriale.

Come Taranto, altri comuni pugliesi e Matera, la Città dei Sassi, hanno aderito all’iniziativa con propria delibera di Giunta e sottoscrivendo una convenzione  per avviare un  processo di collaborazione scientifica tra l’ente territoriale ed in particolare l’ Istituto di Studi sulle Società del Mediterraneo (ISSM) e l’Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica (IRPI) appartenenti al CNR.

La partecipazione al progetto prevede  uno studio approfondito del sottosuolo antropico meridionale per definire linee di sviluppo, valorizzazione e governance del Sud d’Italia in relazione al patrimonio culturale  nonché la realizzazione di prodotti multimediali che propongano un itinerario completo di luoghi ma anche di eventi, allestimenti ed attività collegate.

Intervista di Alessandra Martellotti a Roberta Varriale (Istituto di Studi Società del Mediterraneo)

Share Button