Matera, l’assessore Cangelli sul caso del Regolamento Urbanistico.

Comune di MateraMatera  “In merito alla diffida trasmessa dalla Regione Basilicata al Comune di Matera, altro non è se non un sollecito generale inviato ai Comuni lucani che non si sono ancora dotati di Regolamento urbanistico con riferimento alle numerose amministrazioni che non hanno ancora avviato il relativo procedimento”. Così l’assessore comunale materano alle Politiche di governo del territorio e all’edilizia, Francesca Cangelli risponde alle osservazioni del consigliere Giovanni Scarola in merito all’adozione del regolamento urbanistico. “Il termine fissato dalla Regione – chiarisce l’assessore – non riguarda l’adozione del regolamento urbanistico, ma l’indizione o conclusione della conferenza di pianificazione che, nel caso di Matera, si è conclusa nel marzo 2015. Tecnicamente, dunque, rispetto all’oggetto specifico della diffida il Comune può considerarsi sin d’ora adempiente, essendosi appunto conclusa la conferenza di pianificazione nel marzo 2015. Tale diffida non sarebbe, quindi, giuridicamente idonea a far scattare, allo spirare del termine, i poteri sostitutivi”. L’assessore coglie l’occasione per confermare l’intenzione dell’amministrazione e dell’assessorato di giungere in tempi brevi all’adozione di questo importante strumento da parte de consiglio comunale e per tale motivo già alcuni passaggi sono avvenuti. Sulla vicenda interviene nuovamente Scarola che manifesta la propria intenzione di voler chiedere all’assessore, nella prossima commissione, quali siano i fatti intervenuti successivamente a marzo 2015, data di autorizzazione all’adozione in consiglio del Regolamento urbanistico da parte della Conferenza di Pianificazione.

Share Button