Università: da Unibas 1° Petroleum Geology Student Contest

Unibas Daniele Maestrelli (dell’Universit di Firenze) e Miller Zambrano (Universit di Camerino) hanno vinto il primo “Petroleum Geology Student Contest”, l’iniziativa nazionale dedicata ai dottorandi in Scienze della Terra impegnati in tematiche di ricerca sulla Geologia degli Idrocarburi, organizzato dall’Universit della Basilicata a Matera. Il “contest” il primo di questo tipo, in Italia: otto dottorandi hanno avuto la possibilità, in 25 minuti ciascuno, di illustrare i loro lavori di ricerca davanti a una giuria di esperti nazionali ed internazionali del settore. La commissione ha scelto poi i due studi migliori, su “Seismic expression of large scale fluid escape pipes using time lapses seismic surveys: examples from the Loyal Field (Scotland)”, illustrato da Maestrelli, e su “Fault zones characterization and fluid flow numerical experiments in carbonates rocks” (illustrato da Zambrano), per l’assegnazione di un premio in denaro sponsorizzato da Shell Italia E&P. I dottorandi (selezionati su 28 studi inviati agli organizzatori) provengono dalle Universit della Basilicata, Camerino, Roma La Sapienza, Firenze, Milano, Sorbonne, e Chieti. “Il workshop organizzato dall’Unibas, in cooperazione con Shell Italia – ha detto la Presidente della Societ Geologica Italiana, Elisabetta Erba – rappresenta un’iniziativa unica nel suo genere, poich giovani ricercatori provenienti da diverse realt accademiche nazionali e internazionali hanno avuto la possibilit di confrontarsi su tematiche geologiche di varia estrazione. Particolare rilievo stato dato a problematiche inerenti la ricerca di idrocarburi nonch all’innovazione tecnologica nel trattamento di dati geologici di superficie e profondi”. “Siamo qui per proseguire il proficuo rapporto di collaborazione con l’Universit della Basilicata – ha spiegato la Head of Reservoir development di Shell Italia, Katia Grassi – nel cui ambito si colloca il workshop del Geology Contest. Pi in generale, siamo contenti di rafforzare il legame con l’Unibas, sia attraverso la sponsorizzazione sia mediante la partecipazione attiva a progetti e iniziative rivolti ai giovani della Basilicata”.

 

 

Share Button