Carabinieri Basilicata celebrano la Virgo Fidelis

Virgo Fidelis 02

Virgo Fidelis 2015 a Potenza

Come nel resto d’Italia, il 21 novembre è il giorno in cui cade secondo cristianità la Presentazione della Beata Vergine Maria presso il tempio di Gerusalemme. Nominata patrona nel 1949 dall’allora Papa Pio XII, la Virgo Fidelis è stata celebrata anche dall’Arma dei Carabinieri di Basilicata. Una ricorrenza concomitante con la battaglia di Culqualber, località dell’attuale Etiopia dove un intero reparto di Carabinieri cadde con l’onore delle armi.
Ispirandosi al senso del dovere della Vergine e madre di Cristo, ogni militare persegue la stessa missione per il bene della Patria, “nei secoli” fedele al suo compito.

A Potenza, la cerimonia religiosa ha avuto luogo presso la Chiesa Maria Santissima Immacolata di Rione Cocuzzo – la più grande del capoluogo lucano – concelebrata dall’Arcivescovo metropolita, Monsignor Agostino Superbo. Tra i passaggi dell’omelia quella sul senso della misericordia, valore assoluto dell’uomo e strada maestra anche per i militari.

Hanno preso all’evento, il Comandante della Legione Carabinieri Basilicata, Vincenzo Procacci, e le massime autorità militari e civili, quali il Prefetto Antonio D’Acunto, il questore Giuseppe Gualtieri, lì’assessore regionale Raffaele Liberali ed il sindaco Dario De Luca, oltre che le Associazioni Combattentistiche e d’Arma con i delegati degli organismi di rappresentanza.
Tra i banchi, diverse le uniformi dei Carabinieri, in servizio o in congedo, con ricordo a chi ha perso la vita nell’adempimento del dovere.

Share Button