Imprese in rosa U35, la Basilicata seconda in Italia

Contributi-creazione-imprese-provincia-di-Alessandria-300x198Matera. Aumentano le imprenditrici under 35. A dare questa buona notizia è l’Osservatorio per l’imprenditoria femminile di Unioncamere e InfoCamere che fotografa questo nuovo incoraggiante trend. E la sorpresa ulteriore è che tra le under 35 più intraprendenti ci sono le donne lucane. Al 30 settembre scorso le imprese femminili giovanili sono 1.902 su 6.334 imprese giovanili complessive, con un tasso di femminilizzazione di imprese giovanili pari al 30% che colloca la Basilicata al secondo posto (insieme all’Abruzzo) subito dopo l’Umbria. Ma quali sono i settori prediletti per affrontare le sfide del mercato? In primis i servizi alla persona, la sanità e l’assistenza , poi l’istruzione, il turismo e la ristorazione. Ma, per fortuna, non tutte le capitane d’industria sono così tradizionaliste. Molte hanno scelto di cimentarsi in attività per definizione ‘maschili’: finanziarie e assicurative. Nella sesta provincia di Italia per tasso di femminilizzazione di impresa – quella di Potenza conta 10.370 pmi iscritte alla Camera di Commercio con donne titolari – le associazioni di Donne di Rete Imprese Italia sottolineano che la strada non è “tutta rosa e fiori” e che per le imprenditrici lucane “il cammino è sempre in salita” perché sono troppi gli ostacoli non sempre da tutte superabili. Di qui tre idee progettuali: “Investiamo nelle donne” – finanziamenti finalizzati a realizzare nuovi investimenti, materiali o immateriali, per lo sviluppo dell’attività di impresa ovvero della libera professione; “Donne in start-up” – finanziamenti finalizzati a favorire la costituzione di nuove imprese, ovvero l’avvio della libera professione; “Donne in ripresa” – finanziamenti finalizzati a favorire la ripresa delle PMI e delle lavoratrici autonome che, per effetto della crisi, attraversano una momentanea situazione di difficoltà.Numeri in crescita rispetto a pochi anni fa, dunque,ma l’Italia nel mondo arranca ancora nell’affermazione professionale delle donne. Se l’Eldorado è negli Stati Uniti, seguito da l’Australia, Regno Unito, Danimarca e Paesi Bassi, il Belpaese è al trentesimo posto.

 

Share Button