Torna in piazza il comitato No Inceneritore di Matera

nonvedononsentoMATERA – Nuovamente in piazza Vittorio Veneto gli attivisti del comitato No Inceneritore per chiamare all’appello pubblicamente tutti i consiglieri comunali, gli assessori ed il Sindaco ad esprimersi sulla richiesta, presentata dalla Italcementi alla Regione Basilicata, di bruciare 60 mila tonnellate di CSS, come combustibile, nello stabilimento di Matera, aumentando il volume di fumi derivati dall’incenerimento di ben 5 volte, inquinamento e cattivi odori compresi.

Contro la richiesta ha espresso chiaramente il suo diniego il Comune di Santeramo, dicono dal comitato, ma non quello di Matera. Ecco perché, visto che è inutile aspettarsi, e quindi chiedere, un gesto di responsabilità nei confronti dei materani da chi fa business dall’incenerimento dei rifiuti e dal riutilizzo delle ceneri pesanti, il comitato No Inceneritore chiede agli amministratori materani che si esprimano con chiarezza sulla questione Italcementi, prendendo subito una posizione inequivocabile di fronte alla cittadinanza”.

Share Button