Giornata delle Forze Armate e dell’Unità Nazionale a Potenza, Taranto e Matera


Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.trmtv.it/home/home/wp-content/plugins/new-royalslider/classes/rsgenerator/NewRoyalSliderGenerator.php on line 339

Giornata Forze ArmatePOTENZA (di Margherita Sarli) – “Onore ai caduti si renda nell’esercitare con responsabilità il proprio lavoro quotidianamente”. E’ quanto ha detto il sindaco di Potenza, Dario De Luca, alla cerimonia di commemorazione dei caduti che si è svolta anche nel capoluogo lucano nel Parco di Montereale, alla presenza delle autorità militari ed istituzionali della regione. “Far saltare confini geografici, strappare spazi democratici, cancellare presidi dello Stato non aiuta ‘unitariamente’ a far crescere un sentimento nazionale. Intorno a Matera 2019 la Basilicata può riscrivere il proprio futuro” ha detto ancora il presidente del Consiglio Regionale di basilicata, Piero Lacorazza.

Programma a Potenza come da cerimoniale e conclusosi con la Consegna della Bandiera all’istituto Scolastico Nicola Stigliani , intitolata al sergente maggiore dell’Aereonuatica mIlitare Nicola Stigliani, Medaglia d’oro al valor Militare alla Memoria. Perchè il ricordo abbia in questa giornata soprattutto un valore educativo.

TARANTO (di Alessandra Martellotti) – Celebrata anche a Taranto la giornata delle Forze Armate, in Piazza della Vittoria. una rappresentanza militare ha consegnato la Bandiera Nazionale all’Istituto comprensivo “Martellotta”, decorato di Medaglia d’Oro al Valor Militare. consentita inoltre, per la ricorrenza, la visita nei Comandi ed Unità Navali della sede. In particolare: Nave Aliseo in sosta alla Stazione Navale Mar Grande, il Comando Stazione Aeromobili, il Museo dell’Arsenale Militare Marittimo di Taranto, la Capitaneria di Porto di Taranto, la Scuola Volontari di Truppa dell’Aeronautica Militare di Taranto , 16o Stormo a Martina Franca, il Comando Provinciale dei Carabinieri ed infine il Castello Aragonese aperto tutti i giorni, festivi compresi. Alle manifestazioni in piazza hanno preso parte le massime istituzioni politiche e, militari. Grande partecipazione, come ogni anno, anche dei cittadini.

MATERA – (di Michele Cifarelli) – 4 novembre. È la giornata dei simboli, dei discorsi, carichi di memoria. Nel ricordo di quel quattro novembre 1918, quando entrò in vigore l’armistizio che mise fine alle ostilità tra l’Italia e l’Austria-Ungheria. E ovviamente anche la città di Matera, attraverso una serie di consolidate iniziative (la deposizione delle corone di alloro al cippo in via lucana e al monumento ai caduti e la cerimonia dell’alza bandiera), non si è sottratta al dovere di ricordare e celebrare l’importante anniversario, che è insieme la festa delle Forze Armate e dell’Unità del Paese. E i simboli sono stati anche quelli dei Gonfaloni del Comune e della Provincia di Matera, con il loro ingresso trionfale in Piazza Vittorio Veneto, e dei labari delle associazioni combattentistiche e d’arma, che hanno fatto il loro ingresso provenendo da Piazzetta Pascoli. Il significato della giornata, fra passato e futuro, sta tutto nel messaggio del presidente Mattarella, letto dal Prefetto di Matera, Antonella Bellomo. Una Occasione importante che, come è avvenuto a Matera, ha visto la partecipazione delle scolaresche.

Share Button