Sosterà a Taranto la nave Libeccio, antipirateria dopo 5 mesi nell’Oceano Indiano

Con un equipaggio di 205 marinai, ripartirà alla volta da La Spezia lunedì 2 novembre

La fregata LibeccioÈ il primo porto italiano quello di Taranto, visto dopo cinque mesi di attività sulla nave libeccio, rientrata dalla missione anti pirateria Atalanta, lanciata dalla Unione Europea nel 2008.

Proteggere le navi mercantili, prevenire gli atti di pirateria, monitorare le attività di
pesca nelle acque somale. Questi gli obiettivi. Ma non sono mancati i soccorsi medici a Dhows e quelli in mare alle motonavi Rizzo (in avaria) e Focomar (sono stati messi in salvo 24 naufraghi) e, ancora, l’aiuto ad un orfanotrofio di Djibouti.

Il tutto per 25488 miglia percorse, in 98 giorni di navigazione, 36 in porto, 2488 ore di moto e con l’impegno di un equipaggio composto da 208 persone, capitanate dal Comandante Traetta. La nave Libeccio della Marina Militare italiana e’ salpata dal porto di La Spezia il 2 maggio 2015, ha raggiunto il porto tarantino il 7 maggio per poi partire, dopo un periodo di addestramento, il 10 giugno. Ripartirà da Taranto il prossimo 2 novembre.

Share Button