Media e minori in Europa: maglia nera all’Italia. Convegno dell’Aiart a Matera

AIART - MateraMATERA – I media e la tutela dei minori nei principali Paesi Europei. All’Italia maglia nera con una carenza cronica di azioni di salvaguardia e la “liquidazione di fatto” del Comitato Media Minori. E’ quanto emerso oggi nel rapporto presentato a Matera durante il convegno “I media e la famiglia. La tutela dei minori”, organizzato dall’Aiart e con al partecipazione, tra gli altri, del presidente nazionale Luca Borgomeo.

Se infatti, in Italia, la fascia protetta è tra le 16 e le 19, in Gran Bretagna arriva fino alle 21 e “prudenza” viene chiesta alle emittenti fino alle 22.30. In Spagna si arriva a sanzioni fino a un milione di euro per le emittenti che violano in modo molto grave il codice a tutela dei più piccoli. In Germania chi si macchia di una violazione rischia anche il carcere.

Secondo l’Aiart serve giungere ad una classificazione condivisa dei contenuti. È necessario, poi, predisporre un sistema di segnalazione efficace dei contenuti che aiuti le famiglie/utenti nella scelta dei programmi/film di cui fruire insieme ai minori, ed è opportuno che tali elementi di segnalazione accompagnino per intero la durata dei contenuti sensibili. Urge, infine, semplificare il sistema e responsabilizzare le emittenti imponendo ai produttori di autocertificare che i loro programmi rispettano il Codice Media e Minori”.