Futuro della Basilicata, diocesi lucane a confronto verso Firenze 2015

Convegno Diocesi Basilicata a ViggianoVIGGIANO – Quale futuro per la Basilicata. A discuterne le sei diocesi presenti in regione, dopo un primo incontro avvenuto lo scorso maggio a Matera, riunite a Viggiano per diversi momenti di riflessione. In previsione del Convegno Ecclesiale Nazionale, in programma a Firenze dal 9 al 13 novembre prossimo, il mondo dei vescovi lucani si è incamminato verso quella che è già strada del cambiamento, tracciata dall’enciclica “Laudato Si” di Papa Francesco, che punta ad uno sviluppo sostenibile e che responsabilizzi verso le nuove generazioni.

Il messaggio da consegnare arriva proprio dalla Val d’Agri, luogo simbolo dell’industria energetica lucana ed italiana. Centro dell’estrazione petrolifera su cui da tempo si discute tra pro e contro, dove costruire una società migliore attraverso la piena valorizzazione della risorsa di capitale umano. Secondo gli interventi sul piano della ricerca ambientale ed economica, tra gli altri, del professor Roberto Zoboli dell’Università Sacro Cuore di Milano e del dottor Emanuele Cabini dell’Alta Scuola per l’ambiente della stessa università con sede a Brescia, il vero obiettivo sarebbe di stravolgere ciò che è stato fatto fin’ora, assicurando la totale sicurezza del territorio e creando condizioni di sviluppo concrete. Ecco che allora il coinvolgimento dei cittadini del domani diventa un passo fondamentale da compiere. Come dichiarato dal viceministro all’Interno Filippo Bubbico, vale per la Basilicata come per l’intero sistema Paese.

 

Share Button