Immigrazione, Sharon Stone: la Basilicata esempio nel mondo

Sharon Stone con Betty Williams a Scanzano (MT)

“La Basilicata esempio in Italia e nel mondo”. Così la star hollywoodiana e ambasciatrice dei diritti umani Sharon Stone in tutto il suo splendore, questa mattina a Scanzano Jonico, nel corso di un incontro pubblico a Palazzo Baronale.

Accolta da una folla di cittadini e cronisti, ha elogiato le politiche di accoglienza e integrazione della Regione Basilicata, ed in particolare, il progetto della Fondazione Città della Pace.

La star americana, infatti, è arrivata su invito del premio Nobel per la Pace Betty Williams, che oltre ad essere un Nobel è anche presidente della Fondazione Città della Pace per i Bambini che opera per ospitare famiglie e minori che vivono in situazioni di pericolo nel mondo. Tutto è partito dalla mobilitazione popolare in risposta al progetto di localizzare un deposito di materiale radioattivo in Basilicata, a Scanzano Jonico ed a Sant’Arcangelo. La Williams intervenne a sostegno di un utilizzo alternativo del territorio.

L’attività della Fondazione, che ha suscitato l’interesse di uno delle icone più prestigiose del cinema internazionale, vede come protagonista la Fondazione per l’accoglienza, la tutela e l’integrazione nei progetti Sprar in corso presso Sant’Arcangelo e Scanzano Jonico in partenariato con l’Arci Basilicata e con la Cooperativa Sociale Il Sicomoro insieme alla Provincia di Potenza ed al Comune di Matera.

Durante la cena di beneficenza che si è svolta ieri sera a Palazzo Gattini a Matera imprenditori, personalità illustri ed istituzioni  hanno deciso di  dare il loro supporto al progetto di consolidare ed espandere le attività di accoglienza, tutela ed integrazione che svolge la Fondazione.

Particolare interessa ha suscitato il progetto che l’architetto Mario Cucinella ha donato alla Fondazione per la costruzione di case dall’architettura sostenibile; l’attrice statunitense si è resa promotrice di una partnership tra le istituzioni pubbliche e gli imprenditori privati che hanno dichiarato la loro disponibilità nel corso della serata.

Il Presidente Pittella ha ottenuto il sostegno di Pasquale Natuzzi e Nicola Benedetto che si aggiungerà ad un gruppo di imprenditori internazionali che hanno già dato il sostegno ad un progetto promosso da Sharon Stone per la costruzione di scuole nei paesi più poveri e che saranno coinvolti anche in questo nuovo progetto che vede la Basilicata ancora una volta come regione leader nell’accoglienza dei rifugiati e nella sostenibilità ambientale.

La visita di Sharon Stone e del premio Nobel per la Pace dopo Scanzano Jonico si è conclusa con il pranzo insieme ai rifugiati ospiti della Fondazione nel Monastero di Santa Maria di Orsoleo a Sant’Arcangelo.
11987129_1107128509312292_3552460459372269955_n 11146478_1107128505978959_6198782894868190827_n 11218615_1107129832645493_812266808748912893_n

Share Button