Matera, l’associazione "Genitori h24" dona un’altalena accessibile per il parco dei IV Evangelisti

11745931_10205967242051811_3068612279680299527_nGrandi emozioni, ieri pomeriggio, a Matera, al parco dei IV Evangelisti, dove i bambini diversamente abili hanno potuto usufruire per la prima volta di un’altalena, donata e installata dall’associazione di volontariato per disabili “Genitori H24”, sempre più impegnata in azioni benefiche, come le raccolte fondi in collaborazione con l’Istituto europeo Pegaso o il maneggio San Nicola di Matera che hanno portato all’acquisto di questo strumento di gioco utilizzabile da chi è dotato di carrozzina. “Sognavo da tempo un’altalena per i diversamente abili – ha ribadito ieri il presidente di Genitori H24, Lucianna Stigliani – e adesso il sogno è diventato realtà grazie alla comunità materana. Il nostro scopo è guardare ad una politica sociale in favore di tutti e particolarmente nei confronti dei normodotati e di chi ha difficoltà fisiche. Non a caso – ha aggiunto – a Matera sono ancora presenti diversi segni di inciviltà ed inefficienza: cassonetti sui marciapiedi che ingombrano la strada per tutti i passanti, un bidone di vetro nelle vicinanze di un asilo e di un centro di riabilitazione, e in molte zone i marciapiedi hanno uno spessore di 3 cm, che rappresentano un ostacolo per chi ha difficoltà motorie”. Di qui le diverse proposte fatte dall’associazione al Comune: “centri per accrescere l’autostima, centri di ascolto per sordi, bagni e solleva-persone all’interno della piscina comunale”.

Share Button