Martedì la presentazione della sede distaccata di Matera della Scuola di restauro

scuola di restauroMatera si appresta a diventare sede dell’eccellenza del restauro. La Scuola di Alta formazione dell’Istituto superiore per la conservazione e il restauro, infatti, dal prossimo anno accademico inaugura la sede distaccata della struttura romana, la prima al sud, nel complesso di Santa Lucia Nova. La Scuola verrà presentata, dopodomani, martedì 28 luglio, con un doppio evento tra Potenza e Matera. Appuntamento alle 9 nel Palazzo della Regione, a Potenza, con la partecipazione del governatore Pittella e del capo di Gabinetto del ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, D’Andrea. Presenti anche il direttore dell’Istituto superiore per la conservazione e il restauro, Gisella Capponi, il direttore della Scuola di Alta formazione, Donatella Cavezzali, il vicedirettore Giovanna De Palma e la restauratrice Carla D’Angelo. Il Comune di Matera sarà invece rappresentato dal sindaco De Ruggieri. La presentazione proseguirà poi nel pomeriggio alle 17, a Matera, a Palazzo Lanfranchi, col soprintendente al Polo Museale della Basilicata, Marta Ragozzino, a ancora Gisella Capponi, Donatella Cavezzali, Giovanna De Palma, Carla D’Angelo e il sindaco De Ruggieri. I corsi avranno una durata di cinque anni e, come per l’Istituto romano, sono equiparati alla Laurea magistrale. Nei laboratori didattici allestiti a Santa Lucia Nova i futuri restauratori avranno a disposizione due percorsi formativi: il primo sarà sui materiali lapidei e le superfici decorate dell’architettura, mentre il secondo si concentrerà sui manufatti dipinti su supporto ligneo e tessile o scolpiti in legno, arredi e strutture lignee e manufatti in materiali sintetici lavorati.

Share Button