Automobilisti italiani sempre più violenti. Pugliesi irascibili, lucani più tranquilli

Lite AutomobilistiFORLI’ – Automobilisti italiani sempre più irascibili e violenti, ma non quelli lucani. La Basilicata, con Calabria e Valle d’Aosta, è la regione dove, nei primi sei mesi dell’anno, fortunatamente è stata registrata “solo” un’aggressione fisica.

La maglia nera per i “più cattivi alla guida” va alla Lombardia e al Lazio, con 23 aggressioni; seguono la Campania con 19 e l’Emilia Romagna con 17, il Veneto con 13, la Puglia e la Toscana con 11, la Liguria con 10, la Sicilia con 9.

I dati forniti dall’Osservatorio il Centauro ASAPS sono scoraggianti. Nel 2015, in Italia, ci sono già state 3 vittime e 111 feriti come conseguenza di liti fra automobilisti, di cui 18 molto gravi.

I motivi? Un sorpasso pericoloso, una partenza da gara a un semaforo, un passaggio col rosso e più banalmente la disputa per un parcheggio, casi che spesso sono balzati agli onori della cronaca nera. L’ultimo episodio ieri a Messina: un cinquantacinquenne ucciso con una coltellata all’addome per un posto auto.

L’Osservatorio il Centauro ASAPS fa anche un identikit dell’automobilista “aggressore” e viene fuori che sono gli uomini di tutte le età, anziani compresi, quelli più violenti.

I consigli dell’ASAPS sono quelli di non lanciare o accettare la sfida. “Una trasgressione stradale non merita duelli che finiscono spesso in modo drammatico, dove si perde sempre in due. Vale la pena rovinarsi la vita e quella dei propri cari per una banale lite stradale?”

Intanto Viasat, società leader in Europa nel settore della sicurezza satellitare , lancia un altro allarme: luglio è il mese da “bollino nero” in tema di sicurezza. Se la bella stagione invita agli spostamenti allo stesso tempo aumentano a dismisura gli incidenti stradali. Tra le cause, la distrazione al primo posto, seguita dal mancato rispetto della segnaletica, la velocità e la stanchezza.

17.766 incidenti e 11 decessi al giorno. È questo il tragico bollettino stilato in base alle stime della Polizia Stradale solo per il mese di luglio.

Share Button