Vietri di Potenza, riapre al culto la Chiesa di San Giuseppe

Vietri_Chiesa_riaperta_02VIETRI DI POTENZA – Nell’Italia delle eterne incompiute, molte delle quali finite nel dimenticatoio, Vietri di Potenza dimostra che non è mai troppo tardi per risanare il proprio debito con il passato.
Dopo oltre 34 anni, quest’oggi ha riaperto i battenti la storica Chiesa di San Giuseppe, quasi del tutto danneggiata durante il terremoto del 23 novembre 1980 e nel corso degli anni interessata da vari tentativi di recupero.

Risalente ai primi del 900′ ed inizialmente intitolata alla Madonna della Neve, durante il sisma la struttura subì forti cedimenti. I lavori di ripristino iniziarono nel 1999, grazie a finanziamenti ministeriali ed il lavoro minuzioso della Soprintendenza per i Beni Culturali e Paesaggistici della Basilicata. Un lento ritorno alle origini cui hanno contribuito attivamente anche i residenti, divenuti a più riprese forza lavoro e poi contribuenti.

Viva l’emozione negli occhi del parroco Don Francesco Perrella – da anni pastore della comunità vietrese, che nel giorno di festa ha mosso in processione dalla Chiesa Madre fino a Via Santa Lucia, dove la chiesa è tornata al suo antico splendore.
All’atto della benedizione e per concelebrare messa, presente anche l’arcivescovo metropolita di Potenza, Monsignor Agostino Superbo. “E’ un segno di rinascita – ha dichiarato – grazie alla volontà di una comunità che guarda con profonda devozione verso il futuro.”

Share Button