Giorno del Ricordo. Si terrà il 3 marzo l’evento rinviato (il 10 febbraio) per il maltempo

Claudio Vercelli (Istituto di studi storici Gaetano Salvemini di Torino)

Claudio Vercelli (Istituto di studi storici Gaetano Salvemini di Torino)

POTENZA – Il 10 febbraio in tutta Italia si celebra il “Giorno del ricordo” al fine di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale.

Anche in Basilicata per quella data, su iniziativa del Consiglio regionale, era stata programmata una manifestazione con gli studenti degli istituti superiori lucani, poi rinviata per il maltempo. L’incontro si terrà, invece, martedì 3 marzo 2015, alle ore 9,30, nella “sala Inguscio” del Dipartimento Politiche della Persona della Regione Basilicata (Via Verrastro, 9 – Potenza).

Dopo la relazione introduttiva di Claudio Vercelli dell’Istituto di studi storici “Salvemini” di Torino su “Il confine orientale e il lungo dopoguerra. I fatti e le dinamiche storiche nelle terre istriane e dalmate”, previsto l’intervento del presidente del Consiglio regionale, Piero Lacorazza che discuterà con una rappresentanza di studenti, la cui presenza all’evento rientra nell’ambito del progetto “Percorso di Cittadinanza”, organizzato dal Consiglio regionale.

L’incontro terminerà con la presentazione di una sintesi degli elaborati partecipanti al concorso “Il racconto della Shoah anche nella memoria della Basilicata”.

Share Button