Petrocelli alla Commissione Ambiente UE per denuncia inquinamento sorgenti del fiume Agri

Vito PetrocelliPOTENZA – Il 4 marzo il senatore lucano del M5s, Vito Petrocelli, incontrerà a Bruxelles i componenti della Commissione ambiente del Parlamento europeo per “illustrare i contenuti di una denuncia sul rischio di inquinamento irreversibile delle sorgenti del fiume Agri, in Basilicata”. Petrocelli, in una nota, ha spiegato che l’inquinamento, in base a “documenti scientifici può produrre un’alterazione della catena alimentare umana”, e la denuncia “ha visto la collaborazione tecnica dei docenti universitari Maria Rita D’Orsogna, della State University della California, e Franco Ortolani, dell’Università Federico II di Napoli”.

D’Orsogna, ha spiegato il senatore del M5s, “è la relatrice della parte scientifica che riguarda i rischi della ricerca e dell’estrazione in Vald’Agri. Ha anche divulgato due delle prove scientifiche più nette della denuncia presentata dal M5S: la prima, che in Val d’Agri, intorno alla diga del Pertusillo, si è sperimentato per la prima volta in Italia il ‘fracking’, con relativa acidificazione delle acque dolci; la seconda, uno studio americano che dimostra come in presenza di un’acidificazione delle acque dolci, c’è un’evidente e incontrollata moria di pesci”.

Share Button