Legge di stabilità 2015. Quali conseguenze sugli enti locali? Seminario in Regione

Emilio Libutti

Emilio Libutti

La legge di stabilità 2015 e il decreto mille proroghe mettono a dura prova gli enti locali, destinatari di minori trasferimenti da parte dello Stato e costretti a fare i conti con norme di non facile comprensione. Degli effetti delle normative nazionali sulle pubbliche amministrazioni se n’è discusso oggi a Potenza, nel corso di un seminario tecnico, organizzato dall’ufficio autonomie locali e decentramento amministrativo della Regione Basilicata.

“I riflessi – ha spiegato il dirigente dell’ufficio competente, Emilio Libutti – sono rilevanti soprattutto dal punto di vista finanziario. Lo Stato – ha continuato – viaggia verso una riduzione consistente dei trasferimenti soprattutto per i Comuni e per le Province, ridisegnate dalla legge Del Rio. La situazione – ha concluso – è estremamente complicata”.

L’ente regionale ha dunque pianificato una serie di incontri come quello odierno, ma ha anche avviato un tavolo di confronto nazionale sul tema ed un osservatorio regionale – ha detto Libutti – “per tentare di ri-allocare il personale delle Province”.

Share Button