“Rifiuti zero”. Verso il nuovo Piano regionale?

traffico_rifiuti“Operare una svolta necessaria in materia di rifiuti per superare il modello emergenziale, puntando a soluzioni impiantistiche di ultima generazione, alla luce delle indicazioni del nuovo Piano regionale dei rifiuti”. E’ quanto è stato reso noto dall’ufficio stampa della giunta regionale, dopo un incontro tra tecnici ed amministratori tenutosi ieri in Regione.

Ci si avvia dunque verso un nuovo Piano regionale dei rifiuti? Pare di si. La stesura dovrebbe costare – se affidato secondo il dettato del bando risalente a qualche tempo fa – circa 700 mila euro. Cifra che Legambiente Basilicata nell’ultimo rapporto Comuni Ricicloni aveva definito inacettabile, scrivendo “non potremmo supinamente accettare che venga spesa questa cifra”.

Intanto però, sembra che la Regione si sia incamminata verso la definizione del Piano. Sempre nel comunicato diffuso ieri si legge: “nel collegato alla finanziaria regionale sono contenute una serie di indicazioni e linee guida che vanno nella direzione dell’eliminazione degli inceneritori e delle discariche attraverso sistemi innovativi, che completeranno le linee guida per la redazione del nuovo Piano rifiuti regionale”.

L’intenzione dunque, al di là della somma che costerà, è quella di superare la dimensione contingente ed emergenziale lucana, ancora fortemente legata “al ricorso allo smaltimento del tal quale”, servendosi di discariche ed inceneritori.

Share Button