PerceAzioni, dibattito sulla rinascita di Potenza

Un momento della tavola rotonda nella Sala dell'Arco del Palazzo di Città

Un momento della tavola rotonda nella Sala dell’Arco del Palazzo di Città

POTENZA – Matera 2019 quale stimolo per la città di Potenza. E’ nata da questo spunto la tavola rotonda dal titolo PerceAzioni, desiderio di liberi cittadini di aprire un confronto su visioni future e percorsi condivisi per attuare una rinascita della città capoluogo.

Sposata dal Comune, l’iniziativa si è svolta ieri pomeriggio con inizio nella Sala dell’Arco in piazza Matteotti ed ha visto la partecipazione di soggetti singoli o aggregati, tutti desiderosi di contribuire attivamente alla stesura di un nuovo progetto identitario. Tra gli altri, ospite per l’occasione, il Comitato Matera 2019, il quale ha raccontato il percorso della candidatura poi terminato con la vittoria di ottobre ed in qualità di esempio virtuoso di recupero sotto tutti i punti di vista.

Quale strada seguire per rendere Potenza una città visibile? Cosa serve per tracciare un percorso di miglioramento, qualitativo e quantitativo, per il cittadino e il territorio? Come vorresti vederla tra 10 anni? Domande a cui hanno provato a dare risposta in tanti. A cominciare dal sindaco Dario De Luca e dall’Assessore comunale alle politiche comunitarie Annalisa Percoco, portavoce del sentimento di cambiamento maturato in queste settimane nel capoluogo e che hanno sottolineato lo straordinario valore del capitale umano su cui costruire il futuro.

L’evento, cui seguirà un dibattito online sul sito www.perceazioni.it, si è poi chiuso nella Galleria Civica con un concerto del Conservatorio Gesualdo Da Venosa e la visione dell’istallazione video U.V.A. a cura di Silvio Giordano, simbolo artistico dedicato alla vittoria ed a cui Potenza guarda in concreto per il proprio domani.