Impianto per il trattamento rifiuti: corteo e Consiglio Comunale aperto a Senise

Corteo SeniseA Senise continua a tenere banco la discussione sul progetto dell’impianto per il trattamento dei rifiuti che si intenderebbe realizzare nell’ambito del programma di reindustrializzazione della regione basilicata.

Il secondo consiglio comunale aperto sul tema chiesto dalle minoranze e dai comitati che si sono schierati contro il progetto, nel nome di una vocazione agricola e turistica che, secondo il fronte del no, verrebbe inevitabilmente meno, è stato da un corteo pacifico per le vie del paese. Non solo senise, perché al corteo e al consiglio hanno partecipato diversi comitati che, in basilicata, affrontano da tempo i problemi legati all’ambiente.

Consiglio comunale acceso, come era facilmente prevedibile. In platea presenti, tra gli altri, rappresentanti della nep italy, la società a responsabilità limitata che ha presentato il progetto e vinto il bando di reindustrializzazione. La commissione consiliare appositamente costituita e presieduta dal sindaco giuseppe castronuovo (che alla fine si è dimesso da presidente della commissione), in tre mesi, ha fatto poco o nulla perché, è stato detto in piazza, ancora non ci sono documenti pertinenti da far valutare dai tecnici esterni che abbiamo contattato.

Quella degli amministratori è una posizione di stallo, prima si cerca di conoscere il progetto e poi ci si esprime in merito. Questo, però, dopo la firma dell’accordo base nel maggio scorso e a ormai 4 mesi dall’inizio della mobilitazione.

Maria Paola Vergallito

Share Button