Petrolio: intesa raggiunta per i lavoratori dell’indotto Eni Val d’Agri

Stabilimenti petroliferi in val d'Agri

Stabilimenti petroliferi in val d’Agri

Salario uguale, ”adozione omogenea degli standard di sicurezza” e ”stabilizzazione, entro dicembre, dei lavoratori con contratto a termine di almeno 12 mesi”: questi i punti dell’intesa per i lavoratori dell’indotto dell’Eni in Val d’Agri, firmato fra Cgil, Cisl e Uil e i datori di lavoro. Le tre organizzazioni sindacali, in una nota congiunta, riferendosi alla parte relativa al salario, hanno evidenziato che l’accordo prevede l”’equiparazione a regime dei trattamenti – buoni pasto, disagiata sede, reperibilità e premio di produzione – in attesa che le voci vengano contenute direttamente nei bandi di gara dell’Eni, nella fase transitoria i lavoratori percepiranno circa mille euro di ‘una tantum’ all’anno. Domani, dalle ore 8 alle 10, si svolgeranno assemblee per la consultazione dei lavoratori.

Share Button