Nel Potentino individuate le strutture idonee per accogliere i lavoratori stagionali

Migranti Lavoratori StagionaliPOTENZA – Al termine dei sopralluoghi della Protezione civile sono tre le strutture idonee per accogliere circa 250 immigrati che stanno arrivando in Basilicata per la raccolta del pomodoro: si tratta di due capannoni con una superficie di duemila metri quadrati a Palazzo San Gervasio (Potenza), nel complesso dell’ex-tabacchificio, e un fabbricato agricolo di 350 metri quadri in località Gaudiano, a Lavello (Potenza).

E’ quanto emerso, oggi a Potenza, nel corso della riunione della Task Force presieduta da Pietro Simonetti. E’ previsto il potenziamento dell’impianto elettrico, idrico e la pulizia nell’area circostante.

Sempre nel potentino, a Montemilone, sono stati effettuati tre sopralluoghi per verificare centri per ospitare i lavoratori stagionali, e ”si attende – secondo quanto ha reso noto l’ufficio stampa della giunta – per venerdì prossimo l’ok del curatore fallimentare per visitare i capannoni dell’ex-Consorzio Agrario di Venosa e di Montemilone”.

Simonetti ha assicurato che ”la Croce Rossa Italiana, dopo un incontro svoltosi in mattinata, metterà a disposizione personale e strutture per ricevere al meglio gli ospiti. Saranno messi a disposizione degli operatori di accoglienza e degli ospiti punti di accesso alla rete Internet in tutti i centri di arrivo coinvolti con apposite sponsorizzazioni”.

Nel 2013 gli stagionali (iscritti in maggioranza nei Centri per l’Impiego di Bari, Caserta, Crotone, Foggia e Avellino) sono stati 494 dal Burkina Faso, 146 lavoratori dal Ghana, 97 dal Sudan e 90 dalla Costa d’Avorio.

Share Button