S.o.s. sordi. Siglato protocollo d’intesa tra Questure ed Ens per essere tempestivi in caso d’emergenza

foto (29)Dal 1 aprile saranno attivi i servizi di allerta che le Questure di Potenza e Matera hanno predisposto per poter intervenire tempestivamente in caso di emergenza per le persone sorde.

Il meccanismo sarà semplice: attraverso un’App per smartphone si potrà inviare una mail alle questure che in questo modo localizzeranno la persona e avranno tutti i dati anagrafici a disposizione. Tramite l’applicazione inoltre, si potranno indicare i motivi per i quali si richiede aiuto e le questure potranno facilmente contattare i vigili del fuoco, il 118, i medici o i carabinieri e prestare così il servizio in maniera attenta e puntuale.

Stamattina, si è svolta la sigla del protocollo d’intesa che dà attuazione ad un piano previsto a livello nazionale dal Ministero dell’Interno e che vede la sua prima esperienza in Basilicata. “Ci riempe d’orgoglio – ha detto il questore di Potenza Romolo Panico – che la Basilicata sia pilota in questa esperienza reciproca”. “Gli agenti – ha aggiunto il Questore di Matera, Stanislao Schimera – saranno opportunamente formati per poter essere accanto ai cittadini non udenti in maniera ottimale. Questo è il nostro ruolo”.

Share Button