Unibas: “Open day” a Matera per le future matricole

Unibas - MateraMATERA – “Open day” per le future matricole, il prossimo 21 febbraio, a Matera – nella sede di via Lazazzera, dalle ore 9.30 – per accogliere gli studenti delle scuole superiori e illustrare le attività dei corsi di laurea: l’iniziativa è stata organizzata dal Dicem – il dipartimento delle Culture europee e del Mediterraneo: architettura, ambiente, patrimoni culturali – dell’Università della Basilicata.

Sarà presente il Centro di Ateneo Orientamento Studenti con i suoi operatori che presenteranno e offriranno agli studenti i servizi di orientamento e di consulenza strutturati per accompagnare le future matricole nella fase di transizione dalla scuola all’Università e nell’avvio del nuovo percorso di studi; in più, verrà distribuito il materiale informativo su corsi di studio e servizi dell’Ateneo predisposto dal Centro.

Nel prossimo anno accademico nel Dicem potranno essere frequentati i corsi di studio Magistrale a ciclo unico in Architettura (che consente di conseguire l’abilitazione alla professione di architetto o d’ingegnere), Operatore per i Beni Culturali (per la quale è stata recentemente approvata una convenzione per lo scambio di studenti con l’Università di Firenze) e Magistrale in Scienze del Turismo e dei Patrimoni Culturali.

Il ministero dell’Università ha pubblicato il decreto che fissa le modalità e i contenuti delle prove di ammissione ai corsi di laurea e laurea magistrale a ciclo unico ad accesso programmato. In particolare per la laurea magistrale a ciclo unico in Architettura e ingegneria edile-architettura, il test d’ingresso si svolgerà in tutta Italia il prossimo 10 aprile, con apertura delle iscrizioni on-line il 12 febbraio e chiusura l’11 marzo (www.universitaly.it).

L’Ateneo lucano, con il Dicem, ha quindi messo in campo un’offerta formativa incentrata sulla conservazione e sulla valorizzazione dei beni architettonici, ambientali e culturali, ovvero su patrimoni di cui l’Italia è ricchissima, su scala nazionale e sul piano locale. Sono tesori che “meritano – hanno spiegato i docenti del Dicem – tutto l’impegno scientifico e didattico possibile affinché vengano maggiormente conosciuti e apprezzati anche internazionalmente: un’offerta formativa che riveste una particolare valenza a Matera, sito Unesco e città candidata a capitale europea della cultura per il 2019”. Sul sito www.accessoprogrammato.miur.it sono stati pubblicati i documenti necessari per l’esercitazione ai test di ammissione per Architettura degli anni precedenti.

Share Button