Alluvione: Giunta approva delimitazione aree e quantificazione danni

Giunta Regionale BasilicataPOTENZA – Piogge alluvionali 30 novembre – 2 dicembre 2013 nelle province di Matera e Potenza: la Giunta regionale ha deliberato, nel corso dell’ultima seduta su proposta dell’assessore alle Politiche agricole e forestali, Michele Ottati, la delimitazione delle aree danneggiate, la proposta di declaratoria dell’eccezionalità dell’evento e l’individuazione delle provvidenze, ai sensi del decreto legislativo 102/2004.

Di seguito l’elenco dei comuni interessati, nelle due province, le cui aree territoriali sono state danneggiate, totalmente o in parte, in seguito degli accertamenti effettuati dai tecnici incaricati dall’Ufficio Sostegno alle Imprese agricole, alle Infrastrutture rurali e allo Sviluppo della Proprietà.

Provincia di Matera: Accettura, Aliano, Bernalda, Calciano, Cirigliano, Craco, Ferrandina, Garaguso, Gorgoglione, Grassano, Grottole, Irsina, Matera, Montalbano Jonico, Montescaglioso, Miglionico, Nova Siri, Policoro, Pomarico, Pisticci, Rotondella, Salandra, San Mauro Forte, Scanzano Jonico, Stigliano, Tricarico, Tursi.

Provincia di Potenza: Melfi, Oppido Lucano, Roccanova, Sant’Arcangelo.
Variegata la tipologia delle strutture danneggiate, individuate ed elencate specificatamente per ciascun comune: impianti arborei, fabbricati rurali e annessi, strade aziendali, coltivabilità dei terreni, tunnel-serre, impianti irrigui, canali aziendali, scorte morte, macchine e attrezzi, serre, teli di copertura impianti arborei, reti antigrandine.

La Giunta ha altresì deliberato: la quantificazione e la determinazione delle provvidenze relativamente alle province di Matera e Potenza; di proporre al Mipaaf la declaratoria dell’eccezionalità degli eventi; di individuare le provvidenze concedibili che, comunque, terranno conto delle assegnazioni ministeriali; la trasmissione al Mipaaf della deliberazione unitamente alle schede tecniche redatte dai tecnici incaricati. Queste ultime contengono i dati relativi ai danni accertati:

Provincia di Matera, stima dei danni alle strutture aziendali: 15.699.548 euro, rispetto ad una produzione lorda vendibile di 42.105.000 euro, per un’incidenza del 37,3%; stima dei danni alle strutture interaziendali e alle opere di bonifica: 9.738.850 euro.
Provincia di Potenza, stima dei danni alle strutture aziendali: 966.488 euro, rispetto ad una Plv di 2.741.550 euro, per un’incidenza del 35%; stima dei danni alle strutture interaziendali e alle opere di bonifica: 4.065.000 euro.
Il danno complessivo accertato, pertanto, per le 2 province lucane, ammonta a 30 milioni 469.886 euro.

Share Button