Albano (AIART): “Auguri al Prefetto Cicala, input rosa per nuova identità territoriale”

Loredana Albano negli studi di TRM

Loredana Albano negli studi di TRM

POTENZA – L’insediamento del neo Prefetto di Potenza, Rosaria Cicala, ha raccolto numerosi apprezzamenti istituzionali e della società civile. Ultimo, in ordine d’arrivo, quello della Presidente del Comitato provinciale di Potenza dell’Associazione AIART, Loredana Albano. “Con grande soddisfazione, rivolgo il mio personale benvenuto alla Dott.ssa Rosaria Cicala, neo Prefetto della città di Potenza, presenza in rosa di riconosciuta esperienza nazionale e al fianco delle realtà locali, da oggi impegnata per la nostra comunità.”

Nella nota stampa del già Presidente del Comitato Regionale per le Comunicazioni della Regione Basilicata, si legge ancora: “nel ringraziare l’operato del Dott. Antonio Nunziante, suo predecessore auspichiamo che l’arrivo della Dott.ssa Cicala possa rappresentare un nuovo ed autorevole input in risposta alle aspettative dei cittadini. Gli incontri istituzionali intercorsi in queste ore testimoniano la volontà di operare celermente. Una presa di posizione esplorativa ad iniziare dalle figure esistenti e che interpretano consapevolmente il ruolo loro affidato. In rappresentanza femminile, confido affinché la Dott.ssa Cicala venga guidata dall’innata sensibilità femminile circa le tematiche della famiglia, di cui l’AIART si fa carico e perseguite tramite azioni nel campo della comunicazione a tutela della dignità e dei diritti delle persone.

“La missione intrapresa dal Prefetto si sposa con le azioni portate avanti a titolo personale – conclude il comunicato della Albano – ovvero dare un contributo, senza voler relegare l’uno o l’altro sesso in “riserva”, finalizzato all’obiettivo di progetto condiviso presente e futuro di Basilicata, Provincia e Città capoluogo. La città Potenza ha altresì appena iniziato un 2014 particolarmente delicato: volto alla ricerca di una nuova identità costruita sull’ascolto dei suoi abitanti e che dia risposte precise e concrete ad iniziare dalle guide presenti a vario titolo nella società civile.”

Share Button