Qualità della vita, le posizioni di Matera e Potenza nella classifica de Il Sole 24 Ore

qualita' della vitaMatera. Non è certo incoraggiante la posizione in classifica delle città di Potenza e Matera nella ricca e dettagliata ricerca annuale sulla qualità della vita pubblicata oggi su “Il Sole 24 ore”, basata su 36 indicatori articolati in sei capitoli: tenore di vita, affari e lavoro, servizi ambiente e salute, popolazione, ordine pubblico e tempo libero. Su 107 province, nella graduatoria generale, Matera si colloca al 76° posto, guadagnando una posizione rispetto all’anno scorso e Potenza al 79° con tre posti persi rispetto al 2012. Sul gradino più alto la città di Trento, Napoli invece è fanalino di coda. Un divario sempre più vistoso tra le città del Nord e quelle Meridionali, queste ultime sempre nella parti basse delle classifiche tranne rare eccezioni. Ma esaminiamo ora le posizioni dei due capoluoghi lucani nei singoli capitoli che compongono l’indagine; “Tenore di vita”: Matera si colloca al 90° posto e Potenza al 91°; “Affari e lavoro” : Potenza 88° posto, Matera 92°; “Servizi ambiente e salute”: Potenza al 98° posto e Matera in 101° posizione; “Popolazione”: Matera 38° e Potenza 55°; “Ordine pubblico”: Matera in 4° posizione e Potenza in 9°; “Tempo libero”: Potenza 65° e Matera 86°. Nota positiva per i due capoluoghi lucani la bassa incidenza di denunce, scippi, borseggi, rapine e appartamenti svaligiati, per il resto c’è poco da star contenti. Matera è in ultima posizione quanto ad emigrazione sanitaria ( oltre un quarto della popolazione va in strutture di altre province); non se la passa meglio Potenza in 101° posizione. Male anche la velocità della giustizia civile con Potenza alla posizione numero 105 e Matera 88° così come, e non è certo una novità, per le infrastrutture e la propensione ad investire. Non va bene anche il pil pro capite, la pensioni, l’inflazione , l’ invecchiamento della popolazione, la copertura a banda larga e il numero di librerie e ristoranti ogni centomila abitanti. Ma siccome non vogliamo sparare sulla croce rossa, oltre alla sicurezza ci sono altri elementi positivi; Potenza è 8° e Matera 13° quanto a percentuale di giovani laureati ogni mille abitanti. E poi le famiglie lucane sono quelle che meno si separano e divorziano con Matera al 2° posto e Potenza 7°. Certo, qualcuno potrà anche sostenere che quest’ultimo dato non sia sempre sinonimo di benessere, ma, ironia a parte, le dettagliate classifiche odierne confermano che, nonostante i proclami, c’è ancora tanto da fare in Basilicata come del resto nelle regioni Meridionali.

Share Button