Energia: Coldiretti, necessario tutelare terreni agricoli

Impianti FotovoltaiciPOTENZA – In Basilicata l’installazione di grandi impianti fotovoltaici a terra sta portando ”alla perdita generale di superficie agricola”: lo ha detto, in una nota, la Coldiretti, che ha definito ”ancora non smentita” la notizia di un progetto per la realizzazione di ”un megaimpianto su ben 250 ettari di suolo agricolo” tra Banzi e Palazzo San Gervasio (Potenza).

La Coldiretti teme anche ”impatti ambientali rilevanti, anche in virtù dei loro effetti cumulativi, come ad esempio la perdita di permeabilità del suolo, disequilibri idrogeologici, fenomeni alluvionali, di erosione e desertificazione”. Pur definendo ”una grande opportunità di impresa” la produzione di energia da fonti rinnovabili, la Coldiretti ha chiesto il riconoscimento della ”dovuta importanza anche al mantenimento delle attività agricole e forestali, che sono elementi di una qualità territoriale ritenuta, oggi, indispensabile per molti scopi, dalla mitigazione ed adattamento al cambiamento climatico, alla tutela della biodiversità e alla realizzazione di infrastrutture verdi, oltre che per motivi di carattere economico e sociale”.

Share Button