Alsia, è stato di agitazione

Schermata 2013-07-22 alle 15.30.06

MATERA – Vertenza Alsia, è stato di agitazione. Quella appena iniziata sarà una settimana intensa di sit in di protesta. Già da questa mattina, quando una delegazione di lavoratori dell’agenzia regionale per lo sviluppo agricolo, è stata ricevuta dal Presidente del Consiglio Regionale, Vincenzo Santochirico, nella sede materana della Regione. Ma domani la protesta si sposterà a Potenza.

Uno stato di agitazione motivato dalla richiesta di prorogare i contratti a tempo determinato, che stanno per scadere. Occorre, fanno sapere le parti sociali, procedere con il trasferimento immediato delle risorse necessarie, per pagare stipendi ed oneri previdenziali, a partire dalla mensilità di luglio. La situazione è e resta delicata.

L’interlocutore di riferimento rimane la Regione, al quale si chiede tra l’altro l’attivazione di un tavolo tecnico, per la definizione di un programma finanziario, in grado di garantire i tempi per il trasferimento delle risorse e la proroga del Commissariamento dell’Agenzia, con la nomina di un commissario, che duri almeno fino alla nuova legge di riordino. Tappe di un percorso che dovrebbe in parte snodarsi già nei prossimi giorni, quando il Consiglio Regionale sarà chiamato ad esaminare la manovra di assestamento.

Share Button