Microzonazione sismica. Territorio sotto controllo, incontro in Regione a conclusione della Prima Fase

Mappa Microzonazione Sismica Basilicata

Mappa Microzonazione Sismica Basilicata

POTENZA – Una mappatura della stabilità del suolo lucano. E’ quanto si sta realizzando con il progetto di microzonazione sismica, di cui si è parlato stamattina in un incontro tenutosi nella Sala Inguscio della Regione Basilicata tra i rappresentanti istituzionali e gli ordini professionali dei geologi e degli ingegneri.

L’iniziativa, che ha una durata di sette anni, rientra nel programma di mitigazione e prevenzione del rischio sismico, promosso dal Dipartimento nazionale della Protezione Civile e cofinanziato dalla Regione Basilicata.

Ad un anno dall’avvio del progetto di microzonazione, sono stati mappati 28 comuni lucani che presentano un’accellerazione al suolo più elevata, ossia una maggiore pericolosità, mentre 39 sono i comuni che si avviano ad essere microzonati.

Questi comuni hanno oggi a disposizione uno strumento tecnico di grande importanza poiché la programmazione e la progettazione urbanistica sul territorio, dovrà necessariamente tener conto dei dati emersi dall’indagine. Dati che saranno condivisi su apposite piattaforme.

L’Ufficio Difesa del Suolo del Dipartimento Infrastrutture infatti, di concerto con l’Ufficio Sistema Informativo Regionale e Statistica del Dipartimento della Presidenza della giunta, ha progettato un apposito SIT (Sistema informativo territoriale), sul sito web dell’ente Regione, per consentire l’accesso e l’utilizzo degli studi in maniera libera e trasparente. Al momento nell’apposito spazio dedicato sul portale www.regione.basilicata.it sono caricati solo i dati della Provincia di Potenza.

I comuni già coinvolti con i fondi relativi al programma per l’annualità 2010: Accettura, Avigliano, Bella, ferrandina, Genzano di lucania, Grassano, Grottole, Irsina, Lagonegro, lauria, lavello, Marsicovetere, melfi, miglionico, Montescaglioso, Muro Lucano, Picerno, Pignola, Pomarico, Potenza, rionero in Vulture, salandra, San Mauro Forte, Sant’Arcangelo, Senise, Tito, Tricarico, Venosa.

I 39 comuni da microzonare con i fondi relativi all’annualità 2011:
Acerenza, Atella, Balvano, Barile, Brienza, Brindisi di Montagna, Calvello, Castelgrande, Castelluccio Inferiore, Castelluccio Superiore, Castelmezzano, Castelsaraceno, Castronuovo di sant’Andrea, Forenza, Grumento Nova, Latronico, Marsiconuovo, Moliterno, Montemurro, Oppido Lucano, Palazzo san Gervasio, Paterno, Pescopagano, Pietragalla, Rapone, Rotonda, Ruoti, San Severino Lucano, Sarconi, sasso di Castalda, Satriano, Savoia, Teana, Tramutola, Trivigno, Vaglio di basilicata, Vietri di Potenza, Viggianello, Viggiano.