Matera. Assistenza domiciliare, entra nel vivo il progetto “Home Care Premium”

L'Assessore Simona Guarini (Politiche Sociali)

L’Assessore Simona Guarini (Politiche Sociali)

Un vero e proprio servizio di assistenza domiciliare rivolto a persone non autosufficienti, dipendenti ed ex dipendenti della pubblica amministrazione, anziani ma anche giovani e minori. È il progetto “Home Care Premium”, promosso e finanziato dall’Inps-gestione ex Inpdap, che vede in prima linea anche il Comune di Matera.

Linee, finalità e struttura dell’iniziativa furono indicate nei mesi scorsi nel corso di una conferenza stampa da hoc. Oggi però il progetto entra davvero nella sua fase operativa, grazie all’attivazione dello sportello, ubicato a piano terra del Comune, attraverso il quale sarà possibile accedere alle informazioni ma che soprattutto agevolerà nella stesura della relativa domanda, che può essere compilata solo in via telematica.

Ad assistere il soggetto non autosufficiente sarà un familiare o comunque una persona di fiducia, come del resto è nello spirito del progetto stesso, che pone l’enfasi sui concetti di familiarità e di casa.

L’Inps erogherà un assegno mensile pari ad massimo di mille e trecento euro, il minimo è fissato intorno ai seicento euro. L’entità del contributo sarà valutato in base al livello di non autosufficienza e alle condizioni di indigenza: l’indicatore della situazione economica equivalente non dovrà superare i 48mila euro. Per quest’anno il numero dei beneficiari è fissato in 60 unità.

Share Button