Accordo programma salotto, 100milioni per rilanciare distretto. L’ok della Giunta Lucana

palazzo-regione-basilicata1La Giunta Regionale di Basilicata ha approvato oggi l’accordo di programma dell’Area Murgiana per il settore del Mobile Imbottito tra Ministero delle Sviluppo Economico, Regione Basilicata, Regione Puglia e InvItalia. Il documento varato, che mette in campo risorse per sostenere la ripresa del polo del salotto murgiano, è il punto di approdo di un lungo confronto tra Regioni e Stato per un programma di riqualificazione del sistema produttivo finalizzato a fornire sostegno alle imprese esistenti e ai lavoratori della filiera, ad avviare un processo di diversificazione e riconversione produttiva dell’area, anche attraverso la nascita di nuove iniziative imprenditoriali, e ad accrescere la competitività e l’attrattività del territorio. In particolare l’accordo di programma potrà contare su oltre 100 milioni di euro. La Regione Basilicata metterà in campo 21 milioni di euro, che si affiancheranno ad altri 40 milioni messi in campo dal Ministero e ad altri 40 della Regione Puglia. Il Ministero e le due Regioni lavoreranno anche a promuovere accordi con il sistema bancario per facilitare l’accesso al credito da parte delle imprese del Distretto, e con organizzazioni sindacali e datoriali per intese sull’organizzazione del lavoro che contribuiscano al miglioramento delle performance produttive. Il territorio interessato dall’Accordo di programma coinvolge i quattro comuni lucani riconosciuti come Distretto del Mobile imbottito, ossia Matera, Montescaglioso, Ferrandina e Pisticci, e i nove centri pugliesi che hanno analogo riconoscimento dalla legge regionale della Puglia: Altamura, Cassano Murge, Gioia del Colle, Gravina in Puglia, Modugno, Poggiorsini, Ginosa e Laterza.

Il servizio di Franco Di Pierro, con interviste all’assessore Viti e a Michele Andriulli della CGIL

Share Button