Tiene la spesa per cena e pranzo di Natale: il 10% in più rispetto al 2011

Cenone-di-NataleTre ore davanti ai fornelli. È questo il tempo che impiegarà il 40percento delle famiglie italiane per preparare il pranzo di Natale. È quanto emerge da una analisi della Coldiretti Swg. Una attenzione alla tavola più importante dell’anno giustificata dal fatto che, sottolinea Coldiretti, il 92percento degli italiani trascorrerà il Natale in casa propria o in quella di parenti e amici. Appena il 3percento andrà al ristorante mentre l’uno percento si recherà in uno dei 26mila agriturismi, dove più facilmente è possibile riscoprire i piatti della tradizione. Fra i prodotti tipici delle nostre produzioni, il più gettonato rimane lo spumante, seguito a ruota dal panettone, che vince sul pandoro, e dalla frutta locale, che batte di gran lunga quella esotica o fuori stagione. Gli italiani spenderanno 2,5miliardi di euro per cibi e bevande per la cena e il pranzo di natale, fa sapere ancora Coldiretti, con un incremento del 10percento rispetto all’anno scorso. Un dato ovviamente incoraggiante per il settore agro alimentare, ha sottolineato il Presidente Coldiretti Basilicata, raggiunto al telefono, nel corso di un approfondimento di trmh24. La tendenza a privilegiare un menù più nostrano ha favorito gli acquisti nei mercatini, che durante le feste sono frequentati da ben 23 milioni di italiani, anche alla ricerca del 34percento dei casi, conclude la Coldiretti, dei prodotti tipici dell’enogastronomia.

Share Button