15° censimento, in calo la popolazione lucana

censimentoCala la popolazione lucana, con un decremento del 2% rispetto al 2001.È questo uno degli elementi che emergono dalla fotografia scattata dall’Istat, coi dati del 15° censimento generale della popolazione e delle abitazioni. Al 9 ottobre del 2011, data di riferimento, la popolazione italiana ammonta a circa 59milioni 400mila abitanti, con un incremento del 4,3percento rispetto al 2001, da attribuire esclusivamente alla componente straniera. Nel periodo in esame, incrementi significativi della popolazione si sono registrati nelle regioni del centro nord, in particolare in Trentino, in Emilia Romagna, in Lazio, in Lombardia e nel Veneto. Diversa la tendenza al Sud, dove si registrano lievi incrementi, intorno all’1% in Campania, Puglia e Sicilia, o perdite di popolazione, superiori al 2percento in Molise, Basilicata e Calabria. Roma rimane il comune più popoloso, con circa 2milioni e 600mila residenti, seguita da Milano, un 1milione e 200mila, Napoli, 960mila, e Palermo, 657mila. Per le curiosità, in Italia più donne che uomini: circa 94 uomini ogni 100 donne e il rapporto di mascolinità scende ai minimi nell’Italia centrale, poco più di 92 uomini ogni 100 donne. Aumenta infine il numero degli ultracentenari, più del doppio rispetto al 2001, quando erano circa 6mila 300. Più donne che uomini, circa l’84%.

Share Button