Gabrielli in visita in due istituti scolastici di Matera.

 

Franco Gabrielli.

Matera – Prove di evacuazione nella mattinata di venerdì 14 dicembre ’12 per tutti gli istituti scolastici di Matera Si è trattato di una simulazione legata al rischio sismico utile per rassicurare insegnanti, operatori e studenti in caso di emergenza e per esorcizzare la paura. L’unico strumento che si possa adottare in questi frangenti per garantire al massimo la sicurezza di tutti i componenti di una comunità numerosa è proprio l’abitudine ai corretti comportamenti e alle procedure da rispettare. E la responsabile collaborazione di tutte le componenti diventa preziosa ed essenziale nell’ottica di una cultura della sicurezza. Ospite d’eccezione per due istituti cittadini, il prefetto Franco Gabrielli, capo della Protezione Civile, che nelle aule magne dell’Itis “Pentasuglia” e dello scientifico “Alighieri”, ha posto l’accento sull’attività svolta dal Dipartimento da lui diretto, un organo che si occupa a livello nazionale della previsione, prevenzione, gestione e superamento di disastri, calamità, umane e naturali, di situazioni di emergenza ed in generale di eventi straordinari. “Il terremoto – ha detto – è un evento naturale e ci sono terre come la Basilicata che sono maggiormente esposte al rischio sismico, bisogna prenderne coscienza. Non si possono prevedere – ha aggiunto parlando agli alunni – e l’unico antidoto agli effetti del terremoto è la buona costruzione degli edifici. I terremoti – ha concluso – non fanno vittime, le vittime le fanno proprio gli edifici, in gran parte costruiti in maniera scellerata.” E nel parlare di vittime ha ovviamente fatto riferimento agli ultimi eventi sismici, vedi L’Aquila e l’Emilia Romagna, ricordando anche il terremoto degli anni ’80 che ha colpito la Basilicata, i cui segni sono ancora evidenti.

Share Button