Matera piange Michele D’Elia

MATERA – La città di Matera piange Michele D’Elia, storico dell’arte e soprintendente per oltre dieci anni ai beni artistici della Basilicata. Michele D’Elia è scomparso qualche giorno fa e con lui se ne va un altro frammento importante di questa terra, la Basilicata, nella quale ebbe modo di lasciare la propria impronta da Soprintendente negli anni ottanta e in molti altri modi anche dopo. Duplice il saluto che gli è stato tributato: ieri pomeriggio a Bari, nella Basilica di San Nicola e questa mattina, nella chiesa del Carmine, a Matera, la città che D’Elia amò a tal punto da scieglierla come meta del suo ultimo viaggio e dove è stato quindi sepolto. Fu direttore scientifico del Centro per la valorizzazione e gestione delle risorse storico ambientali della Basilicata e successivamente della Fondazione Zetema di Matera, che oggi ne piange la scomparsa.  Nel video riportato nella pagina, il ricordo di Michele D’Elia, nelle parole di Michele e Raffaello De Ruggieri, e del Sprintendente, Marta Ragozzino.

 

Share Button