Pista Mattei, diverse le opinioni sul Piano degli Aeroporti

La pista Mattei di Pisticci

“Viti e Tortorelli fanno solo confusione ed allarmismo”. E’ questo il commento del consigliere regionale lucano dell’Italia dei Valori, Nicola Benedetto, alla presa di posizione dell’assessore regionale al Lavoro e del presidente della Camera di Commercio di Matera sulla presunta esclusione della Pista Mattei di Pisticci dal piano degli aeroporti del ministro Passera. “Il documento – spiega Benedetto in una nota – indica le nuove funzioni degli scali aeroportuali già in attività, in termini di collegamenti nazionali ed internazionali, trasporto merci e collegamenti turistici, ma per quelli non ancora in funzione, come appunto quello del Materano, delega ogni scelta alle Regioni”. Insomma l’operatività dell’aviosuperficie che negli anni ’60 servì al presidente dell’Eni, come aggiunge Benedetto, dipende dall’accelerazione che si vorrà imprimere ai lavori di completamento infrastrutturale e di adeguamento secondo progetti già finanziati, quindi con risorse disponibili e senza chiederne altre al Governo. “Fa bene Viti – aggiunge Benedetto – a ricordare che coi fondi recentemente stanziati dal Cipe sarà possibile provvedere agli interventi di bonifica della Valbasento e a superare l’ultimo ostacolo che si oppone ai programmi di operatività dello scalo aeroportuale. Contestualmente – continua – si dovranno definire con l’Enac le autorizzazioni alle rotte dei voli, limitatamente agli aeroporti di Roma e Milano per consentire i collegamenti successivi con le capitali europee e secondo gli obiettivi di infrastruttura al servizio del turismo nazionale ed internazionale e delle attività agricole ed agro-alimentari. Se la questione sarà affrontata in questi che sono i reali aspetti – conclude Benedetto – non ci potranno essere problemi insuperabili, tantomeno pregiudiziali o dinieghi da parte del ministro Passera”. La Pista Mattei, insomma, non può essere stata estromessa dal piano degli aeroporti perché ufficialmente ancora non esiste, o perlomeno è sconosciuta all’autorità dell’Aviazione civile.

Lo spiega anche un pilota in attività da 40 anni, Urano Simboli, tra i soci di “Air Lucania”, società di navigazione aerea già registrata presso la Camera di Commercio di Matera, che si occuperà di trasporto ma anche di gestire una scuola di volo per licenze di pilota proprio presso l’aviosuperficie di Pisticci. “Non prendiamocela col Governo, che in questo caso non ha colpe – dichiara Simboli – piuttosto sono le istituzioni lucane, se ci tengono veramente allo sviluppo, che devono prendere veramente in mano la situazione e lavorare alacremente e velocemente”.

Intanto l’ultimo ad intervenire nel dibattito sul futuro della Pista Mattei è il senatore lucano del Pdl, Cosimo Latronico: “alla ripresa dei lavori parlamentari – ha annunciato in una nota – insieme al senatore Guido Viceconte e all’onorevole Vincenzo Taddei  incontrerò il ministro Passera perché il progetto di realizzazione di questo aeroporto di terzo livello si completi e vada in esercizio a servizio della domanda turistico alberghiera della costa e dell’esigenza  di mobilità  del territorio regionale”.

Share Button