Peep San Giacomo. Adiconsum: cittadini in attesa di chiarezza

MATERA – Peep San Giacomo, oneri di urbanizzazione. Vicenda infinita. E a discapito dei residenti, che chiedono semplicemente verità e giustizia. A far sentire la sua voce è ancora una volta l’Adiconsum, da sempre in prima linea sulla questione che vede contrapposti i residenti e l’amministrazione comunale di Matera. Non è un caso che riferendosi a loro, agli amministratori, il segretario regionale dell’associazione di consumatori, in una nota, utilizzi un termine ricorrente: politicanti. Sono proprio i politicanti, rincara Festa, a dimenticare che i cittadini hanno diritti e che nessuno può impedire loro di chiedere giustizia. Anche perché i cittadini del Peep di San Giacomo, fa notare ancora Festa, non hanno chiesto di non pagare ma, se veramente devono, di pagare il giusto, al netto cioè di somme derivanti da conteggi che non sono né chiari né trasparenti. Ed è per questo, ricorda, che si sono rivolti ad un giudice, per sapere se e quanto devono pagare. Quindi l’affondo nei confronti del consigliere comunale del Pd, Scarola, che nei giorni scorsi, fa notare Festa, aveva invitato i cittadini a chiudere gli occhi e a pagare subito, senza ricorrere in giudizio. Incomprensibili i motivi del suo intervento, rincara, visto che la determina del 2007, da lui redatta è stata cestinata, a riprova del fatto, sottolinea, che i calcoli erano e sono errati. In attesa della decisione del Tar e del tribunale civile di Matera, il Sindaco, se lo ritiene, può sempre convocarci.

Share Button