417 lavoratori di Datacontact a rischio, convocato il tavolo regionale con Telecom

La crisi colpisce anche le telecomunicazioni e, in Basilicata, chi ne risente è l’azienda materana Datacontact. In una nota, la direzione ha spiegato che il 31 maggio prossimo scadranno 417 contratti a termine, per buona parte relativi alla commessa Telecom, già prorogati a questa data il 31 dicembre scorso, quando il contratto triennale in scadenza fu prorogato di quattro mesi. Per questo motivo, Datacontact ha formalmente richiesto al presidente della Regione Basilicata, Vito De Filippo, e agli assessori al Lavoro e alle Attività Produttive, Vincenzo Viti e Marcello Pittella, la convocazione di un tavolo urgente per affrontare la questione. L’azienda, infatti – si legge nella nota – venerdì scorso ha ricevuto da Telecom la proposta di un’ulteriore proroga contrattuale di quattro mesi alle stesse condizioni, “ma si tratta di un’ipotesi impraticabile con l’attuale assetto aziendale, in ragione degli accordi sindacali già in passato sottoscritti”. Datacontact, infatti, ha l’obiettivo di “stabilizzare gradualmente tutto il personale, che ha contribuito a formare e fidelizzare nel corso del tempo, con significativi investimenti sia in formazione continua che in supporti tecnologici”. La decisione dei vertici è pertanto quella di “prendere seriamente in considerazione l’ipotesi di non accettare la proposta di proroga contrattuale, con tutto ciò che potrà derivarne sul piano occupazionale, valutando finanche la strada della chiusura della sede di Matera”. In queste ore difficili, però, gli sforzi sono tutti concentrati sulla ricerca di “una soluzione concreta e tempestiva”; di qui la richiesta alle istituzioni locali di sostegno nella ripresa delle trattative con la committenza, supportata anche da una mozione che il consigliere regionale del MpA, Roberto Falotico, questa mattina ha presentato nel corso della riunione della massima assise lucana, che l’ha votata all’unanimità, chiedendo al Governo regionale ogni possibile intervento utile a scongiurare l’ennesima, e ingente, perdita di posti di lavoro. E la Regione, questo pomeriggio, attraverso il proprio ufficio stampa, ha fatto sapere che Viti e Pittella, d’intesa con De Filippo, hanno fissato un incontro con il presidente esecutivo di Telecom, Bernabé, i vertici di Datacontact e le rappresentanze sindacali martedì prossimo, 29 maggio, alle 12, presso la Presidenza della Giunta, proprio al fine di affrontare il nodo delle relazioni contrattuali. “L’unico obiettivo che si desidera conseguire – scrive in conclusione di nota la direzione di Datacontact, facendo sapere di aver già informato i lavoratori della difficile situazione – è la difesa del valore del lavoro, sempre considerato fino ad oggi e nel corso di un decennio di attività come un vero baluardo dall’azienda, che ha conseguito e vissuto i propri successi proprio grazie alle risorse umane impiegate presso le varie sedi operative su diverse attività”.

Share Button