Quattro nuove farmacie a Matera ma nessuna comunale

Quattro nuove farmacie in città. Il provvedimento, a quanto pare già definito in sede di Giunta Municipale, starebbe per essere discusso ed eventualmente approvato in Consiglio. A sostenerlo è il consigliere del Pdl, Adriano Pedicini, il quale sottolinea che nessuna di queste nuove strutture sarà etichettata come farmacia comunale. Eppure – aggiunge – un siffatto progetto era stato messo in cantiere dalla precedente Giunta che ne aveva anche previsto l’ubicazione, al borgo La Martella. Per Pedicini si tratta di una ulteriore prova di disinteresse nei confronti della comunità materana visto che una farmacia comunale assicurerebbe per i cittadini una cospicua forma di risparmio. Per esempio – aggiunge l’esponente del Pdl – sulla base anche di un progetto varato dal ministro della cooperazione ed integrazione, Andrea Riccardi, dal primo giugno acquistando nella farmacia comunale, gli interessati potrebbero realizzare un risparmio del 30 per cento su pannolini, biberon e latte in polvere. Un’operazione impossibile a Matera dove le quattro previste farmacie, tutte private, verrebbero attivate nei rioni Agna, Arco, Serra Venerdì e Zona 33. stando così le cose, Pedicini si augura che le farmacie private della città aderiscano ugualmente al progetto del ministro Riccardi e, nel farsi carico delle minori entrate, rimpiazzino l’assenza della farmacia comunale.

Share Button