Dal 5 al 9 settembre la terza edizione di “Matera è Fiera”

La conferenza stampa

MATERA – Per il terzo anno consecutivo, Matera sarà nuovamente Fiera. Dal 5 al 9 settembre prossimi, infatti, ritornerà, in piazza della Visitazione, la manifestazione espositiva organizzata dalla Quadrum. Ovviamente si è già al lavoro per rendere ancor più attrattiva questa edizione 2012 di “Matera è Fiera”, nel tentativo di aumentare gli espositori e generare ulteriore interesse in un pubblico che l’anno scorso ha sfiorato le 50 mila presenze, metà delle quali provenienti dalla provincia e dalla vicina Puglia, verso cui la comunicazione, quest’anno, sarà ulteriormente rafforzata. Per questo Franco e Donato Braia, questa mattina, in una conferenza stampa presso la Camera di Commercio, hanno invitato i giornalisti a conoscere le novità già programmate. La superficie espositiva si amplia di 2 mila metri quadri, superando quindi i 10 mila, e, oltre ai consueti settori dell’artigianato, dell’enogastronomia e del commercio, quest’anno ha previsto uno stand coperto di 500 metri quadri da destinare agli enti locali ed alle politiche di promozione turistica del territorio. L’area che lo scorso anno era riservata alle energie alternative, invece, quest’anno sarà dedicata ai motori, con particolare attenzione ai camper. Torneranno i momenti seminariali, che per questa terza edizione contano anche sulla collaborazione con la scuola materana di management “Bi3”, che curerà una giornata formativa riservata esclusivamente agli espositori. Un momento che Donato Braia ha definito come “l’opportunità di creare ulteriormente rete tra le aziende che aderiscono alla fiera”. “Il tema di questa nuova ed entusiasmante esperienza – ha aggiunto Antonio Braia di Bi3 – sarà quello della comunicazione del brand, inteso come essenza dell’azienda”. Franco Braia, poi, ha poi assicurato che torneranno gli appuntamenti serali col cabaret, per la settima edizione della rassegna “Melarido”, ci sarà un gran galà finale come da tradizione e, ancora, un punto di raccolta per i curricola di giovani disoccupati che poi la Quadrum consegnerà agli espositori. “Nonostante la crisi, in meno di dieci giorni di contatti, le conferme e le riconferme di adesione da parte degli imprenditori sono già notevoli – ha spiegato Franco Braia – segnale evidente che la fiera negli anni scorsi ha funzionato, confermato dalle stesse aziende che sostengono di aver monetizzato il vantaggio della partecipazione”. Braia ha concluso con una nota critica rivolta soprattutto al Comune e alla Provincia: “non chiediamo sostegno economico, ma in termini di servizi, che soprattutto l’anno scorso non sono arrivati. Quest’anno, però, li pretendiamo. Pensiamo di poterne essere in diritto”. Un messaggio che si spera abbiano raccolto l’assessore comunale al Turismo e alla Cultura, Bergantino, e quello provinciale alle Attività produttive, Garbellano, invitati alla conferenza stampa e già sollecitati, da tutti i partecipanti, ad adoperarsi per trovare uno spazio più consono a “Matera è Fiera”. Un luogo attrezzato che per il presidente della Camera di Commercio, Angelo Tortorelli, potrebbe anche essere ricavato nei Sassi, per coniugare eccellenze produttive e turistiche di Matera, soprattutto se ci si orienta verso le “microfiere” di settore, che guardano alla qualità e non alla quantità. Una proposta che piace a Bergantino, mentre Garbellano ha assicurato che sulla questione è già in corso un tavolo di confronto tra gli enti locali. Il consigliere regionale del PD, Luca Braia, intervenuto alla conferenza, ha assicurato che la Regione può già fare la propria parte sostenendo l’apertura di una sede fieristica, ma occorre che si adoperino in primis Comune e Provincia. Presente anche Rossella Tosto, vice-presidente di Datacontact, che nelle scorse edizioni, in fiera, ha curato un’approfondita indagine di customer satisfaction apprezzata e ricordata da tutti in conferenza stampa, con l’auspicio che questo vademecum possa essere aggiornato quest’anno con l’edizione 2012.

 

Share Button