Telethon, anche a Matera mini maratona per combattere le malattie genetiche

MATERA – Lo sport a sostegno della ricerca sulle malattie genetiche, finanziata da Telethon. È quello che accadrà domenica 22 aprile a Matera, quando avrà luogo la manifestazione podistica “Piume al vento”, organizzata dall’Associazione Nazionale Bersaglieri Binetti di Matera, per Telethon. L’iniziativa è stata illustrata ieri pomeriggio ai giornalisti, alla presenza fra gli altri del presidente dell’associazione bersaglieri, Giuseppe Grilli, e del comitato provinciale Telethon, Cosimo Cellammare. Prevede una gara competitiva, che rientra nel calendario regionale Fidal, denominata “Basilicata in corsa” ed una gara non competitiva, denominata “Walk of life”. Per entrambe le gare, il percorso, che partirà da Piazza Vittorio Veneto, si svilupperà, lungo via del Corso, via Ridola, via Lucana, via XX Settembre, con ritorno in Piazza Vittorio Veneto, per un totale di circa 2kilometri. Un solo giro per la gara non competitiva, che avrà inizio alle ore 10, cui sarà possibile iscriversi fino a poco prima dell’inizio, recandosi ad un gazebo appositamente allestito in Piazza Vittorio Veneto. Attualmente sono invece circa centotrenta gli iscritti alla gara competitiva, che avrà inizio invece alle ore 11 e 30 e che prevede la copertura di quattro giri. L’intera quota di partecipazione di ogni iscritto, 5euro per la passeggiata e 10 per la competitiva, sarà devoluta alla ricerca scientifica. La voglia di correre, dunque, per la ricerca. A Matera, grazie anche all’impegno dei bersaglieri, la mini maratona di Telethon esce dalla tv e continua nelle strade del centro. Una metafora che sintetizza bene lo spirito dell’azione sostenuta da anni: la ricerca non può fermarsi, ed anzi, gli sforzi devono essere raddoppiati. Impegno ripagato dagli importanti risultati finora conseguiti. Intanto nuovi farmaci sono allo studio, contro le malattie rare, come quelle della retina, dei quali diversi di origine naturale.

 

Share Button