Oleodotto Bernalda, i CittadiniAttivi chiedono le dimissioni del sindaco

Il luogo dell'incidente

BERNALDA – Emergenza determinata dall’incidente all’oleodotto Viggiano-Taranto, che ha portato alla perdita di greggio non ancora perfettamente chiarita nelle modalità e quantitativi sversati dalla condotta, in agro di Bernalda. Il coordinamento CVDP , ovvero il direttivo dei Cittadiniattivi,  in una nota ha chiesto le dimissioni del Sindaco di Bernalda, Leonardo Chiruzzi, per come ha gestito finora la questione. Ci si sarebbe attesi azioni cautelative conseguenti più incisive da parte del primo cittadino. Gli attivisti, inoltre, ritengono altrettanto gravi le sue dichiarazioni relative alla cautela adottata dalla sua amministrazione per non creare eccessivi allarmismi. Il Sindaco, scrivono i Cittadiniattivi, avrebbe anche dovuto emettere qualche ordinanza sia per i cittadini che abitano le contrade interessate dallo sversamento che per lo stesso traffico veicolare e ferroviario in transito a poca distanza e, in mancanza di comunicazioni ben definite, arrivare anche a chiedere con un’ordinanza lo stesso blocco del flusso petrolifero. Per questo, oltre alla richiesta di dimissioni, la CVDP/Cittadiniattivi sta vagliando con il proprio staff legale se ricorrono anche i presupposti per denunciare il Sindaco di Bernalda alle autorità giudiziarie.