Anche Brio supporta la richiesta di MateraCambia

La pagina del sito comunale relativa allo Statuto

L’associazione B.R.I.O.  di Matera ha annunciato di aver inoltrato al sindaco Adduce, e per conoscenza ad altre istituzioni interessate, la propria adesione all’istanza presentata dal Movimento Matera Cambia il 22 febbraio scorso per spingere all’applicazione dei regolamenti attuativi  dello statuto comunale, specie in merito alla partecipazione popolare.

Ecco il testo della comunicazione al primo cittadino:
La sottoscritta  associazione B.R.I.O. – sede operativa di Matera, da sempre sensibile alla tematica della partecipazione fattiva dei cittadini alle decisioni  fondamentali per la loro comunità, intende con la presente associarsi al merito dell’istanza del Movimento Matera Cambia, consegnata presso codesto comune il 22 febbraio scorso. La scrivente, per la precisione, aderisce alla richiesta di ottemperanza all’
art. 8 del TUEL (Dlgs 267/2000) mediante l’applicazione dei regolamenti attuativi dello statuto comunale, specie in ordine agli articoli che regolano la partecipazione popolare. La scrivente, affinché si possa continuare a ragionare di cultura dell’inclusione civica, ritiene non più differibile porre in essere le predette azioni di pertinenza del Consiglio Comunale, in special modo di fronte a decisioni capitali. Nella fattispecie si vorrebbe ricordare, come stretta attualità, la necessità di acquisire il parere preventivo della cittadinanza sull’impiego più proficuo e funzionale dei fondi PISUS  per quei capitoli ancora troppo controversi (prolungamento dell’attuale tracciato FAL fino a C.da S. Francesco e sistemi ettometrici) per poter decidere in modo unilaterale. Si chiede pertanto una fattiva dimostrazione di correttezza istituzionale e di rispetto della sovranità popolare.

Share Button