In campo fino al 29 febbraio a Matera i rilevatori del censimento 2011.

Matera – In dirittura d’arrivo a Matera le operazioni del censimento della popolazione e delle abitazioni 2011: la consegna dei questionari presso il centro di raccolta comunale e gli uffici postali ma anche via web si è chiusa lo scorso 31 gennaio, data entro la quale gli abitanti delle città con popolazione tra 20mila e 150mila abitanti avrebbero dovuto infatti riconsegnare il tutto. Ed alla data fissata a Matera sono stati restituiti più del 90% dei questionari, nel pieno rispetto della media nazionale pari al 93%; i materani hanno preferito la consegna presso il centro di raccolta comunale, non hanno disprezzato la restituzione via web, meno cittadini hanno deciso di recarsi presso gli uffici postali, mentre circa un 10% ha atteso l’arrivo dei rilevatori scesi in campo sul finire dello scorso mese di ottobre. Scaduto il termine del 31 gennaio, per la riconsegna dei questionari che ancora mancano all’appello i materani possono ora rivolgersi al centro comunale di raccolta o attendere l’arrivo del rilevatore, che ha il compito di completare le operazioni sul territorio, ricontattando anche le famiglie che lo hanno compilato in maniera incompleta. Dal 1° febbraio scorso non è infatti più possibile restituire il questionario agli uffici postali, né compilarlo on line, a meno che la compilazione non sia stata già avviata in precedenza utilizzando quest’ultima modalità. Le operazioni dei rilevatori si concluderanno il prossimo 29 febbraio, data entro cui è prevista invece la consegna dei questionari nelle città con più di 150mila abitanti. Sempre per quanto riguarda Matera si è vicini a raggiungere quota 100% di questionari restituiti: infatti soltanto l’1-1,5% risulta ad oggi non essere stato riconsegnato nè i rilevatori sono riusciti a rintracciare le persone interessate. A tal proposito si ricorda che in caso di mancata restituzione si incorre in sanzione amministrativa fino a 2mila euro e si rischia di essere cancellati dall’anagrafe per irreperibilità.