Firmata la convenzione tra Comune di Matera e SEL.

Matera – Il Consiglio comunale di Matera, nella seduta del novembre scorso, aveva approvato la delibera riguardante interventi di sostegno alla domanda pubblica di energia e questa mattina, nella sala giunta del municipio materano, il sindaco Adduce ha firmato l’apposita convenzione con la SEL- Società Energetica Lucana alla presenza del presidente e del direttore generale dell’ente, Rocco Colangelo e Massimo Scuderi. La convenzione intende abbattere i costi della bolletta energetica comunale ed attivare forme di collaborazione per l’ottimizzazione dei consumi. Ad oggi, stando a quanto dichiarato, i consumi di energia elettrica e di gas, per il comune di Matera sono pari annualmente a circa 2 milioni e mezzo di euro e con l’intesa sottoscritta si conta di risparmiare il 10% di tale somma. Effettivamente, così recita l’articolo 1 della convenzione: ai fini della riduzione e razionalizzazione dei costi energetici, della diffusione e promozione dell’efficienza energetica e dell’utilizzo sostenibile delle risorse energetiche e naturali, la Regione Basilicata, attraverso la SEL, offre il supporto al comune, nelle attività di analisi, controllo, aggregazione e gestione dei consumi energetici. Dunque tutto demandato alla SEL con possibilità per il Comune di Matera  di rinunciare in qualunque momento a tale convenzione. In occasione della firma dell’intesa, il sindaco di Matera ha proposto di lavorare a un “focus” sui bisogni energetici con particolare riferimento all’esperienza dei rioni Sassi, coinvolgendo professionalità italiane e straniere che possano definire idee  per lo sviluppo sostenibile. Mentre nell’evidenziare il coinvolgimento di Matera nelle iniziative regionali sugli “Interventi a sostegno della domanda pubblica di energia”, Colangelo ha auspicato che l’intesa possa stimolare i cittadini all’adozione di buone pratiche sul risparmio e l’uso intelligente delle fonti di energia.