L’epifania dei Vigili del Fuoco, la festa dopo un anno difficile

MATERA – Con due giorni di ritardo sulla tabella di marcia, per colpa di “Andrea”, la befana è giunta, questa mattina, anche alla caserma dei vigili del fuoco di Matera. Con tanto di caramelle e cioccolatini, come da tradizione ormai consolidata. Lo scorso 6 gennaio, erano state proprio le cattive condizioni meteo, la pioggia e le raffiche di vento provocati dalla coda della bassa pressione “Andrea”, a suggerire lo spostamento dei festeggiamenti. Che invece si sono svolti, regolarmente, questa mattina, quando la befana, un vigile del fuoco in pensione, ha portato i suoi doni ai bambini, in quest’ultimo scocio delle festività natalizie. Non è del resto una novità per il corpo dei Vigili del Fuoco, come ha sottolineato l’istruttore Filippo Paolicelli, che si è occupato dell’organizzazione. L’anno scorso, ha ricordato, l’iniziativa si svolse in piazzetta Pascoli e i fondi raccolti consentirono anche di acquistare doni per i ragazzi del Sacro Cuore e del Villaggio del Fanciullo. L’iniziativa, ha ribadito Paolicelli, è diventata ormai un appuntamento consolidato e rientra fra quelle a vocazione sociale, nei confronti dei più deboli, come le visite all’ospedale e al Brancaccio. Rappresenta un bel momento di incontro coi bambini e con tutta la cittadinanza, ancora di più quest’anno, dopo un 2011 davvero impegnativo, sui fronti della sicurezza e della salvaguardia del territorio. In quello che da un punto di vista meteorologico, sarà ricordato come l’anno della tendenza alla monsonizzazione del clima nel Mediterraneo, sono ancora vive le immagini delle alluvioni che hanno letteralmente ridisegnato il volto di intere aree del Paese. Ma altrettanto nitido è il ricordo del lavoro incessante dei vigili del fuoco, impegnati in Toscana, come in Liguria, in Piemonte come in Puglia, a Roma come in Basilicata, in attività di soccorso e messa in sicurezza. In provincia di Matera, nel corso del 2011, ha ricordato Paolicelli, sono stati circa 6mila gli interventi effettuati. Di più che negli anni scorsi e alcuni con particolari tipologie.

 

Share Button